Tutti gli sconti saranno visibili e applicati in fase di checkout

Perché conviene tagliare i peli sotto le ascelle

ascelle rasate per prevenire cattivi odori

Le macchie di sudore sotto le ascelle sono la più comune evidenza dell’inestetismo dovuto alla sudorazione. Piccole o grandi che siano, ci piacerebbe poterne fare a meno.

Oltre all’uso delle nostre maglie con la tecnologia Neat, una buona pratica può essere quella di accorciare o depilare completamente i peli sotto le ascelle.
Si tratta di una questione particolarmente dibattuta per motivi estetici, culturali e abitudinari. Si collega spesso l’immagine del maschio depilato a un’idea - piuttosto desueta - privo di mascolinità. Fortunatamente i tempi sono cambiati ed eliminare i peli da questa parte del corpo è una pratica certamente consigliabile. Vediamo perché.

Sudiamo in risposta a un aumento di temperatura interna, dovuto al caldo o situazioni di stress, nervosismo o ansia. Le ghiandole sudoripare, sia eccrine che aprocrine, entrambe presenti sotto le ascelle, reagiscono secernendo prima che altrove il sudore.

Per motivare la necessità di radersi le ascelle, ora elencheremo i vantaggi nel farlo:

  • Assenza di peli non vuol dire meno sudore, ma meno tempo prima che evapori. I peli contribuiscono ad aumentare l’umidità e la sua persistenza
  • Meno tempo vuol dire anche meno possibilità che i batteri possano proliferare e provocare quel cattivo odore che ci crea imbarazzo, anche più della chiazza bagnata sull’indumento indossato
  • Maggiore efficacia nell’applicazione degli antitraspiranti. Questo accade perché i pori sono liberi di essere coperti, piuttosto che venire fermato dai peli e non svolgere correttamente ciò per cui dovrebbe essere usato
  • Più facilità nel lavarsi, perché la pelle è più libera di essere pulita ed eliminare con più efficacia i batteri, come già detto, veri responsabili della puzza.

Ora credo sia abbastanza chiaro perché convenga avere ascelle libere dai peli: non suderemo meno, ma ridurremo sensibilmente la proliferazione batterica e le spiacevoli emissioni di cattivi odori.

Consigli per togliere i peli delle ascelle

Abbiamo deciso di togliere i peli dalle ascelle, ma come farlo correttamente? Iniziamo con lavarle bene e lasciarle bagnate. Poi sta a noi decidere se agire con il rasoio o la forbice.

Rasoio

Se usi una rasoio, crema da barba, gel o sapone sono altamente consigliati. Evita lame smussate che potrebbero irritare la pelle e non radere bene. Anche per questo è consigliabile utilizzare un rasoio di buona qualità e che si muova per agire efficacemente negli angoli delle ascelle.

Sicuramente questo è il sistema più efficace, ma ci sono motivi validi per fare diversamente.

Forbice

Non tutti amano l’ascella completamente glabra. Oppure non abbiamo tempo e voglia di metterci tutti i giorni a ripulire le ascelle. Nessuno ci vieta di intervenire con delle forbici.

Tagliare secondo il proprio gusto riduce comunque sensibilmente la quantità di peli presenti e facilità lavaggio e applicazione di deodoranti e antitraspiranti.

Esfolianti

Un’altra possibilità, soprattutto in caso di rasatura frequente, è l’impiego di esfolianti. Rispetto alla rasatura possono essere meno irritanti e alternandoli, danno maggior sollievo alla pelle, riducendo il rischio di irritazioni.

Spero di averti convinto ad abbandonare i cespuglietti che decorano le tue ascelle. Meno peli vuol dire meno cattivi odori. E se non vuoi far vedere il tuo sudore, indossa gli indumenti Neat per svoltare completamente e smettere di preoccuparti di come potrai apparire in tutte le occasioni.